Per ognuno di noi l’ essere collegati ad internet è diventata un’ esigenza primaria e il farsi trovare online, anche tramite un sito web, è sicuramente un segno di distinzione importante. Un sito web è considerato il mezzo di comunicazione per eccellenza perché sia le aziende che i singoli utenti, riescono a comunicare affidabilità e professionalità 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno. Google, tramite Sites nelle due versioni, classica (che verrà disattivata gradualmente nel 2018) e la nuova, ha messo a disposizione sia delle aziende (GSuite) e sia dei singoli utenti, la possibilità di creare il proprio sito web statico di terzo livello. In questo articolo parleremo della nuova versione e in particolare vedremo:

  1. Il Sito Statico 
  2. Cosa è Google Sites e come accedere
  3. Migrazione dalla versione Classica
  4. La nuova interfaccia
    • Intestazione
    • Inserisci
    • Pagine
    • Temi
  5. Creare un nuovo Sito
    • Assegnare un nome
    • Assegnare un’ immagine di sfondo
    • Aggiungi contenuti
    • Condividi e collabora
    • Pubblica 

1.Un Sito statico

I siti statici, a differenza di quelli dinamici, sono quelli formati da pagine web comunque modificabili, ma che sostanzialmente non variano nel tempo e trovano il miglior utilizzo come portali di imprese.

2.Google Sites: Cosa è e come accedere

Sites è un servizio di Google Drive che permette a tutti gli utenti Google di creare il proprio sito web senza bisogno di possedere competenze particolari nel campo della progettazione o della programmazione. Esiste in due versioni classica e nuova. Nonostante sia incorporata in Drive, la nuova versione permette che i siti e i contenuti che vengono incorporati al loro interno, non vengono, in alcun modo, conteggiati ai fini della quota di spazio di archiviazione di Google Drive. Per accedere alla nuova versione di Sites, effettuate il Login sul vostro account Google e cliccate sul seguente link. Se, invece, non disponete di un account Google, createlo subito accedendo alla pagina di registrazione. 

3.Migrazione dalla versione Classica

Per effettuare la migrazione, almeno fino a quando non saranno disponibili le opzioni per farlo, devi innanzitutto creare il sito sostitutivo con la nuova versione (punto 5) e copiare ed incollare i contenuti dal vecchio sito a quello appena creato. Poi, sul vecchio sito, devi aggiungere un banner che reindirizzi all’ URL del nuovo sito. Ricorda, inoltre, che la data e le istruzioni relativi alla disattivazione graduale della versione classica di Sites saranno resi noti nel 2018.

4.La nuova interfaccia

L’ interfaccia dell’ ultima versione è stata semplificata grazie alle  nuove funzionalità. E’ suddivisa in 4 sezioni :

  • Intestazione
  • Inserisci
  • Pagine
  • Temi

Ognuna di queste sezioni permette:

  • di aggiungere pagine e suddividerle nel menù come pagine principali o secondarie,
  • di inserire immagini, caselle di testo, Incorporamenti e Documenti Google,
  • di modificare i Temi  tra (Semplice, Aristotele, Diplomatico, Livellato, Impressione), 
  • di modificare lo stile del carattere per il tema prescelto tra (Chiaro, Classico, Scuro).

5.Creare un nuovo Sito

Per creare un nuovo sito, è possibile farlo tramite la home page di Sites, facendo clic sull’ icona  Crea nuovo sito 

o anche da Google Drive, facendo clic su Nuovo > Altro > Google Sites. 

Per inserire un nome al nuovo sito, cliccare sulla casella di testo “Inserisci il nome del sito” in alto a sinistra e scrivere il nome che si vuole assegnare.

Per assegnare un’ immagine,

  1. Passa il mouse sopra l’immagine di sfondo e fai clic su Cambia immagine .
  2. Seleziona un’immagine dalla Galleria o scegli un’immagine da caricare.
  3. Fai clic su Seleziona.

Per inserire contenuti:

  • A destra, seleziona la pagina a cui desideri aggiungere i contenuti.
  • Fai clic su Inserisci oppure fai doppio clic sulla pagina nel punto in cui desideri aggiungere i contenuti.
  • Seleziona i contenuti che desideri aggiungere tra cui: Casella di testo, Incorpora URL, Immagini, foto, video, Pdf o altri documenti (Presentazioni, Fogli, Moduli) dal tuo dispositivo o dal tuo Drive

Ricorda che tutto ciò che inserisci viene aggiunto come riquadro di contenuto, facilitando così le operazioni di spostamento-allineamento-modifica, nella griglia dell’ area di disegno. 

Adesso che hai creato il tuo sito, potrai condividerlo con una persona per cominciare a collaborare sui contenuti. E’ possibile condividerlo direttamente da Sites cliccando su Aggiungi editor

Nella casella Invita persone, digita i nomi completi o gli indirizzi email delle persone a cui desideri fornire accesso in modifica e fai clic su Invia>Fine.

 

Per pubblicare il tuo sito e renderlo indicizzato sul web, devi inserire l’ URL (sites.google.com/view/ non è modificabile).

È fatta! Una volta che avrai pubblicato il tuo sito, collegati all’ indirizzo del tuo spazio Web (es. www.sites.google.com/view/nome scelto da te) e troverai il tuo sito già online pronto per essere visitato da tutti. Contento?