In Google Contatti molti di loro sono privi di un’immagine e seppur trovi molto carina l’icona standard, vorrei personalizzarli in modo simpatico…ma come? LukaForum mi è stato di grande aiuto in questo e mi ha suggerito il sito FLATICON. Il sito è davvero molto bello, facile da utilizzare e contiene moltissimi pacchetti di icone: lavoro, animali, paesaggi, tecnologia, scuola, cibo e tantissimo altro ancora. C’è da sbizzarrirsi! 

Ho utilizzato diversi pacchetti pubblicati da Freepik scegliendo solo le icone che preferivo, senza la necessità di salvare tutti i pacchetti completi. La licenza di Flaticon consente l’utilizzo delle immagini per uso personale. Le immagini salvate vengono sincronizzate in Google Contatti e questo mi permette di non perderle anche se le elimino da locale. Il sito mi dà la possibilità di modificare i colori delle icone: sfondo, abiti, oggetti, carnagione, ecc ecc. Posso creare la stessa icona in numerose varianti, salvarle su Foto o Drive ed averle disponibili in futuro da utilizzare con i miei nuovi contatti.

Questi sono alcuni contatti visti in modo standard: l’iniziale del nome che ho inserito ed il colore dello sfondo cambia su ogni contatto. Sono carine, ma sono piuttosto monotone!

 

Visto che Google Contatti ci dà l’opportunità di cambiare l’icona dell’immagine, perché non personalizzarle seguendo il proprio gusto? Decido quindi di scaricare quelle che preferisco selezionando il formato PNG (Portable Network Graphics) e la dimensione 512 pixel. L’aspetto è completamente diverso ed anche il contatto stesso è più riconoscibile. Mi piacciono davvero molto e se voglio cambiarle, posso sempre modificare i colori, come ho detto prima o scaricarne altre.

 

N.B.: Per poter modificare i colori delle icone, c’è bisogno della registrazione al sito. Per chi di noi utilizza un Social Network, è possibile registrarsi col profilo 

 

Lo confesso, mi sono divertita un mondo con queste icone. Ho ritrovato un po’ lo spirito di quando ero bambina e mi divertivo con i pennarelli a colorare dei fogli bianchi o quei libri con le figure da colorare. A quei tempi non esistevano queste cose e non voglio fare paragoni, ma è stato come tornare indietro nel tempo, tornare un po’ bambini, anche con la tecnologia 😉

  

 

 

Accrediti:

Articolo, Icon made by Freepik from www.flaticon.com

  1. https://www.flaticon.com/packs/profession-avatars
  2. https://www.flaticon.com/packs/landscapes-collection
  3. https://www.flaticon.com/packs/google-2
  4. https://www.flaticon.com/packs/social-networks-logos-2

Copertina creata da Francesco Pasotti con Icone by Freepik