Il BITCOIN è uno degli argomenti più discussi di questi ultimi anni, e ne voglio parlare perchè fondamentalmente trovo l’idea di fondo interessante. In più fasi ho dedicato del tempo per studiare i meccanismi e i concetti di base di questa moneta, finchè mi sono deciso ad effettuare “una prova”, ad acquistare cioè qualche centesimo di questa cripto-valuta. Quello che vorrei fare in questo articolo è mostrarvi il metodo, collaudato personalmente, di compravendita e condividere quindi la mia piccola esperienza in merito.

 

Comprare e vendere BITCOIN for dummies

Un anno e mezzo fa mi ero deciso ad acquistare qualche BITCOIN, ma trovai la procedura di acquisto piuttosto articolata e complessa, ci ho dedicato qualche mezza giornata e poi mi sono arreso. A dire il vero, mi sono arreso anche perchè avevo chiesto consiglio ad un amico che lavora in banca il quale mi aveva chiaramente detto che arrivavo decisamente tardi: il BITCOIN era già salito troppo.

 

A posteriori guardando il grafico della quotazione dei bitcoin dell’ultimo periodo mi rendo conto che avrei praticamente quadruplicato il mio capitale, quindi questa volta ho deciso di non chiedere più consiglio a nessuno. Tra i miei conoscenti non ho trovato una sola persona che avesse avuto un esperienza diretta in merito all’argomento e questo è un altro dei motivi che mi ha spinto a scrivere questo articolo perchè penso, che come me, molti cerchino qualche conferma pratica prima di azzardarsi in un impresa semi sconosciuta.

Ad ogni modo, dopo aver fatto le mie belle ricerche, ho scelto gli ingredienti per questa esperienza, che sono :

  • un app chiamata “Luno”
  • un altra app chiamata “Bitcoin Price IQ”
  • un conto corrente in grado di fare bonifici
  • un po’ di pazienza e un pizzico di incoscienza

Vi anticipo che finito il tutto mi son ritrovato a dire: “quanto è stato facile”! Quindi invece di sottoporvi una serie di passaggi con relative minuziose istruzioni vi racconto velocemente le operazioni principali, vedrete poi che nell’affrontarle non incontrerete nessuna difficoltà.

 

Operazioni da compiere per l’acquisto

La prima cosa che ho fatto è stata quella di installare Luno, straordinariamente semplice, chiara e funzionale. Subito dopo averla istallata l’app vi chiede di identificarvi, vi sono vari livelli di identificazione, mi sono accontentato del secondo livello chiamato “Level 1”, contestabile d’accordo, ma pratico.

Un bel bottoncino “Deposit” ha subito attirato la mia attenzione. L’app ti chiede da quale banca perverrà il bonifico quanto denaro vuoi depositare e ti fornisce prontamente le indicazioni per eseguirlo. Come banca ho selezionato “All other Bank” perchè la mia non era in elenco e come quantità di denaro ho scelto 300,00 euro, (circa 0,08 bitcoin).

Le indicazioni che a questo punto l’app mi ha fornito riportano il classico IBAN / BIC su cui versare ed un codice riservato da digitare nella causale, semplice no?!? In effetti si,  ed è in questo momento che va utilizzata quella giusta dose di incoscenza. Fatto il bonifico mi son ritrovato dopo un paio di giorni una notifica dell’app che mi avvisava di aver pronto un deposito con il quale era possibile acquistare BITCOIN.

Le cose procedono fluide perchè a questo punto è sufficiente pigiare il bottone “Buy”  ed il gioco è fatto vi trovate detentori della famosa criptomoneta!!! Yeaaa!

 

Ed ora che siamo possessori del BITCOIN ?!?

Ho potuto costatare con mano come il BITCOIN lieviti continuamente di giorno e di notte il sabato e la domenica ed il vostro capitale sale e scende abbastanza repentinamente, in una settimana, nel mio caso, ho visto guadagnare il 15%, ma è solo un caso, o meglio per la legge della probabilità se guardo il grafico delle quotazioni del bitcoin debbo ammettere che poi tanto un caso non è, nel senso che in qualsiasi punto di quel grafico vi mettete pare difficile trovarsi in perdita, certo questo non vuol dire nulla bisognerebbe avere la sfera di cristallo per sapere cosa succederà domani. Nel mio piccolo, da mortale quale sono mi accontento di studiare il passato per farmi un’idea anche se vaga sul futuro.  Piccola parentesi a proposito di rischi, ho sempre ritenuto che spesso le persone che credono di non correre rischi poi ne corrono come gli altri, cioè pensare oggi che il proprio conto corrente in euro sia un posto sicuro potrebbe essere un errore di fondo e soprattutto vale sempre la legge: ” se non mi prendo cura io del mio denaro se ne prenderà cura qualcun altro”, cioè non lasciate mai troppo i vostri soldi a dormire in banca.

Detto ciò ovviamente non ero ancora contento, volevo vedere alcuni dei miei bitcoin tornare indietro, cioè volevo la controprova di poter comprare e vendere a mio piacimento questa ancora fantomatica moneta: un click su “Sell Bitcoin” e subito dopo su “Withdraw money” è quello che ci vuole per questa operazione. Vi verrà chiesto di fornire  l’IBAN / BIC della vostra banca nulla di più. Detto fatto ecco che nel giro di altri due giorni lavorativi mi ritrovo di nuovo gli euro in casa, fortunatamente qualcuno in più di quelli che avevo depositato.

Qualche dettaglio sulle commissioni: ho constatato che l’app si è intascata 0,30 euro e nel meccanismo acquisto/vendita cioè conversione BITCOIN/EURO e viceversa mi è parso di smenarci circa altri 4,00 euro, (difficile stimarli perchè facevo i conti qualche secondo prima della transazione ma il bitcoin varia cosi’ velocemente che è difficile essere precisi). 4,30 euro è un valore in percentuale non certo basso, ma l’oscillazione di questa moneta è tale da rendere questo valore poco significantivo già nel giro di una settimana, figuriamoci nell’arco di qualche mese, ( una percentuale di commissione poco significativa sia in negativo che in positivo si intende, nel senso che se il bitcoin dovesse scendere non sarà certo delle commissioni che dovrete preoccuparvi questo è meglio che sia chiaro prima di creare false illusioni ) .

L’app “Bitcoin Price IQ” non è indispensabile, ma dal mio punto di vista è molto importante perchè si tratta del miglior strumento che ho trovato per monitorare l’andamento e le quotazioni storiche del BITCOIN. L’osservazione è fondamentale per evitare brutte sorprese, in questo senso ho ritenuto importante scegliere un efficace strumento di monitoraggio in grado di fornirmi in modo veloce e pratico le informazioni utili per le mie scelte future.

 

Negozi dove acquistare in BITCOIN

Una informazione molto utile è quella relativa ai negozi reali che accettano pagamenti in BITCOIN, non tanto per andare a comprarci qualche cosa, ma fondamentalmente per monitorare la diffusione concreta.

On-line esiste una mappa molto semplice da consultare al seguente link : http://coinmap.org/#/world/42.26104916/13.84277344/6

Ho visitato di persona alcuni negozi nella mia zona e quello che ho potuto riscontrare parlando con queste persone è che hanno avuto pochissimi clienti che hanno acquistato on-line, più che altro al momento vedono questo strumento come un ulteriore veicolo pubblicitario e hanno potuto costatare nel BITCOIN esclusivamente l’aspetto speculativo.

 

Fare i minatori

Come per trovare l’oro servono i minatori allo stesso modo servono dei minatori informatici per creare BITCOIN nella rete. Vi avverto subito che non ho avuto nessuna esperienza diretta come minatore quindi questo paragrafo può essere utile solamente come introduzione teorica. Per sostenere la creazione dei BITCOIN è necessaria una notevole potenza di calcolo alla quale ognuno di noi potrebbe contribuire per esempio acquistando uno dei seguenti marchingegni: https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&url=search-alias%3Daps&field-keywords=mining+bitcoin&rh=i%3Aaps%2Ck%3Amining+bitcoin.

Una volta acquistato ed installato il device di mining questo comincia ad elaborare un algoritmo in grado di sostenere la rete di transazioni e produrre monete, il possessore di questi device verrà poi remunerato in percentuale al contributo fornito. Non ho potuto fare approfondimenti concreti, ma pare di intuire, leggendo qua e là, che il guadagno relativo ad un contributo di questo tipo sia veramente risicato.

 

Conclusioni

In conclusione se qualcuno di voi dovesse avere dei soldi che avanzano, un po’ dura di questo periodo, o se ritiene comunque valido diversificare i propri investimeti prendendo in considerazione il BITCOIN ed accettandone i rischi,  le operazioni qui sopra descritte vi aiuteranno a procedere velocemente ed in autonomia in questa operazione. Spero che l’articolo sia stato utile in generale, per vivere sensazioni ed un’esperienza diretta relativamente ad un argomento del quale sicuramente si sente e si sentirà tanto discutere.