Corrispondenza delle parole chiave: come mai un argomento così basilare. Ormai AdWords… Opsss! Google Ads, è un prodotto abbondantemente maturo, e si trovano molte guide, OnLine o meno, che ci aiutano in complessi meccanismi di WebMarketing, come ad esempio l’articolo che ho scritto in passato: Cos’è e come funziona il remarketing

Certe volte però mi viene chiesto del perché non si parla (o se ne parla poco) delle cose per chi poco o niente conosce di questo complesso strumento.

Eccovi accontentati. Credo che la corrispondenza delle parole chiave, sia una delle cose che per prime si deve conoscere. Se non si conosce alla perfezione questo argomento si rischia di buttare valanghe di soldi ed avere scarsi risultati. Credetemi se vi dico che molti utilizzatori di Google Ads non conoscono questa cosa essenziale. Ma addentriamoci subito nell’argomento.

Cosa sono le corrispondenze delle parole chiave

Quando creiamo una campagna pubblicitaria dobbiamo dire al sistema quali sono le parole chiave che attiveranno la nostra pubblicità. Facciamo un esempio per spiegare meglio di cosa si tratta: abbiamo un e-commerce che vende attrezzatura da pesca e abbiamo la necessità di vendere una serie di canne da pesca che si chiamano “ciapa tut”. Quali saranno le parole che l’utente digita in Google quando vuole comperare una canna da pesca? Ecco, le parole che rispondono a questa domande sono definite parole chiave o Keywords.

Ma come inseriamo nella campagna pubblicitaria queste parole? Liberamente, con le virgolette, con le parentesi? Ecco, il modo in cui le scriviamo determina la corrispondenza.

Rileggendo mi rendo conto che non è ancora facile da capire, quindi vediamo tutte le corrispondenze con relativi esempi.

Corrispondenza generica

Questa è la corrispondenza più semplice. Quella che moltissimi inesperti (erroneamente) utilizzano in abbondanza. Per utilizzare la corrispondenza generica è sufficiente scrivere le parole senza nessun carattere particolare.

Alcune parole chiave che possono essere inserite da un inesperto potrebbero essere:

  • canne da pesca
  • costo canne da pesca
  • vendo canna da pesca
  • canna pesca ciapa tut
  • costo canna pesca ciapa tut

La corrispondenza generica non solo farà in modo che i nostri annunci siano pubblicati con queste ricerche, ma anche con delle varianti simili e non si curerà di singolari e plurali. La pesca, come tutti sappiamo, è anche un frutto. Quindi un utente che cerca costo pesche probabilmente vedrà il nostro annuncio, anche se la ricerca nulla c’entra con la nostra canna ciapa tut. Probabilmente anche chi cerca il costo della canna da zucchero ci troverà.

Adoperando quindi le parole generiche, gli utenti che visualizzeranno la nostra pubblicità saranno moltissimi, ma solo pochi ne saranno realmente interessati. Per i meccanismi di Google Ads, questo farà alzare il prezzo dei nostri click, perché poche persone saranno interessate rispetto al numero delle visualizzazioni.

Quindi se questa corrispondenza è così “disastrosa” perché esiste? Perché si dovrebbe utilizzare? Nel momento in cui analizziamo da Google Ads i click ricevuti, una cosa che possiamo vedere è esattamente quale ricerca è stata fatta e se questa ha convertito (cioè ci ha fatto vendere qualcosa). Molto spesso si utilizza per alcuni giorni questo tipo di corrispondenza, per guardare cosa la gente cerca e avere quindi delle idee chiare su quali parole chiave possiamo adoperare (quelle che maggiormente convertiranno). Diciamo che possiamo sfruttare questa corrispondenza per avere delle idee. Ci si stupisce sempre di cosa la gente cerca in Google ed è praticamente impossibile prevedere tutte le varianti. Questo però va a discapito del nostro portafoglio… ma se facciamo un buon lavoro, quei soldi “persi” inizialmente con le generiche, li recupereremo in seguito.

Corrispondenza generica modificata

Questa corrispondenza è molto simile a quella appena descritta, ma risulta già uno scalino più “furba”. Riprendendo le Keywords di prima facciamo alcuni esempi

  • +canne da +pesca
  • costo +canne da +pesca
  • vendo +canna da +pesca
  • +canna +pesca +ciapa +tut
  • costo +canna +pesca +ciapa +tut

Come vedete davanti ad alcune parole c’è il segno +. Ecco, semplicemente mettendo il + davanti ad almeno una parola, verrà utilizzata la corrispondenza generica modificata.

Con questo simbolo diciamo a Google Ads che il nostro annuncio uscirà per le ricerche che includono tassativamente le parole precedute dal segno più o le rispettive varianti simili.

Nel nostro esempio mettendo +canne e +pesca filtreremo le ricerche che non hanno entrambe le parole, quindi saremo molto più sicuri che l’annuncio uscirà solo a chi realmente sta cercando canne da pesca. Nell’ultimo esempio “cattureremo” chi cerca proprio la nostra canna da pesca.

Uscendo l’annuncio molto meno di prima, ma con probabilmente molti più click perché visualizzato a persone realmente interessate, riceveremo più visite e i click ci costeranno meno.

Corrispondenza generica inversa

Anche questa corrispondenza è sottovalutata, ma ha indubbiamente degli enormi vantaggi.

Dopo aver utilizzato le generiche e le generiche modificate, analizzeremo le Keywords effettivamente utilizzate e cercheremo una o più parole molto utilizzate che attivano il nostro annuncio, ma che non sono coerenti e quindi non generano click.

Nel nostro caso potrebbe ad esempio essere canna da zucchero.

E’ chiaro che se nella frase c’è la parola zucchero, non viene cercata una canna da pesca.

E’ quindi sufficiente inserire nelle parole chiave la generica inversa per fare in modo che quando presente, non attivi i nostri annunci. Ecco come scrivere la parola chiave

  • -zucchero

Le generiche inverse riducono di molto le visualizzazioni inutili degli annunci e quindi aumentano il rapporto visualizzazioni click facendoci risparmiare qualche soldo ad ogni click.

Corrispondenza a frase

Ora iniziamo a parlare di corrispondenze più precise ed interessanti. Solo dopo aver utilizzato le precedenti ed analizzato il tipo di ricerche effettuate e con quali risultati, potremo inserire le Keywords utilizzando questa corrispondenza. Facciamo un esempio:

  • “canne pesca”

In questo caso non solo le parole canne pesca devono esistere nella frase ricercata, ma devono essere inserite in quest’ordine e senza parole interposte.

Quindi alcuni esempi per cui l’annuncio sarebbe attivato:

  • cerco canne da pesca (il da anche se interposto non viene preso in considerazione)
  • costo canne da pesca
  • costo canne da pesca da mare

Quindi alcuni esempi per cui l’annuncio NON sarebbe attivato:

  • canne mare da pesca
  • pesca canne

Corrispondenza esatta

Questa corrispondenza è la più precisa. E’ facile intuirne il funzionamento, vediamo subito alcuni esempi:

  • [canne da pesca]

In questo caso la ricerca deve essere esattamente quella indicata o con delle varianti simili

Quindi alcuni esempi per cui l’annuncio sarebbe attivato:

  • canne da pesca
  • canne pesca

Quindi alcuni esempi per cui l’annuncio NON sarebbe attivato:

  • canne da pesca mare
  • trota canne da pesca

Come avete visto non c’è molto da sapere, l’argomento può essere semplice anche per un neofita, ma questo è l’ABC di ogni campagna pubblicitaria con Google Ads e deve essere digerito per bene.

Vi consiglio in ogni caso di leggere anche la guida ufficiale di Google Ads, nello specifico l’articolo “Informazioni sulle opzioni di corrispondenza delle parole chiave“.

Ora di corsa a correggere le vostre campagne pubblicitarie ed alla prossima! 🙂