Dopo esser stata annunciata al Google I/O 2017, direttamente dal CEO di Google, Sundar Pichai, è iniziato il rilascio di Google Lens su tutti i dispositivi Android (versione 7.x e successive) e con un leggero ritardo di circa una settimana anche su iOS (con la versione 3.15 dell’app Google Foto), dopo esser stata resa disponibile in una prima fase solo per i fortunati possessori dei Google Pixel. Tenete presente che questa funzionalità è disponibile al momento, solo utilizzando la lingua inglese sul proprio dispositivo.

Ma entriamo più nel dettaglio e scopriamo subito come iniziare. Vedremo il funzionamento tramite un dispositivo Android, ma il procedimento è pressoché simile anche su iOS.
In maniera molto intuitiva, facciamo partire sul nostro dispositivo l’app Google Foto.

Selezioniamo un’immagine della nostra raccolta.

Quindi, clicchiamo l’icona di Google Lens (che appare in basso a destra nello screenshot), si aprirà la seguente finestra in cui sarà sufficiente iniziare l’utilizzo di Google Lens.

Basterà adesso attendere alcuni secondi affinché l’immagine sia “scansionata”.

Al termine dell’elaborazione, visualizzeremo una scheda che mostrerà le informazioni ricavate dall’immagine selezionata. A seconda della foto, potremo visualizzarne i dettagli o svolgere operazioni di vario tipo, come ad esempio salvare la password di una linea Wi-Fi o un contatto in rubrica. Con alcune foto i risultati della ricerca non sono però ancora molto precisi, ma le potenzialità sono davvero sorprendenti! E se pensiamo che, nel prossimo futuro, verranno incrementate le funzioni di ricerca,  sicuramente avremo risultati più accurati. Interessanti sviluppi in questo ambito sono attesi anche con l’interazione della realtà virtuale.

Potete inoltre controllare le vostre ricerche tramite Lens, salvate nella sezione “Le mie attività” del vostro account Google. Come detto, al momento Google Lens può essere sfruttato solo con le lingue che utilizzano l’alfabeto latino e alcuni paesi supportano solo l’inglese (come qui in Italia, ma sicuramente non tarderanno ad ampliarne il supporto).
Seguiteci per rimanere informati con gli aggiornamenti riguardanti Google Lens!

E nel frattempo, l’avete già provato? Fateci sapere la vostra impressione.