Alta qualità o qualità originale?

logo google foto photosProviamo a spiegare nel dettaglio il sistema di archiviazione utilizzato da Google Foto e la differenza che esiste tra il termine “foto originale” e “foto ad alta qualità”, se hai altri dubbi su come utilizzare tutte le altre funzionalità ti invitiamo a contattarci tramite il Forum di Google Foto o tramite Twitter.

Dunque cosa rappresenta la qualità originale nei file grafici?

La qualità originale è la qualità con cui viene scattata e salvata la foto dal sistema di acquisizione durante la fase di cattura dell’immagine. Il processo di digitalizzazione usato si può banalmente descrivere con una frase del tipo:

il dispositivo (la fotocamera dello smarphone o la fotocamera digitale classica) converte ciò che si vede nel mondo reale (analogico) in bit digitali (una sequenza di 1 e 0).

Ogni sistema, oltre ad avere delle caratteristiche fisiche differenti (sensore, lente, stabilizzazione…), ha anche un sistema di gestione dell’immagine ‘proprietario’, che gestisce il tipo di file e la compressione dello stesso (raw, senza compressioni e senza abbassamento della qualità o jpg, con una compressione e una perdita di dati variabili).

Quindi cos’è l’alta qualità? È migliore dell’originale?

No, ovviamente l’alta qualità è peggiore della qualità originale, ma l’aspetto risulta peggiore solo ad un livello di dettaglio estremo, non rilevante per la maggior parte delle persone.

Le differenze invece ci sono in pratica nei termini di spazio occupato dai file e, di conseguenza, di tempi di download / upload dei file. Se ad esempio abbiamo una fotocamera da 18 MegaPixel produrrà un file di 5184×3456 pixel con un peso (in termini di byte) di circa 5-9 MB che può essere anche oltre i 20 mb se privo di compressione. Lo stesso file, dopo averlo caricato in Google Foto con l’opzione “alta qualità” attiva arriverà a meno di 1 mb e avrà una risoluzione di 4898 x 3265 (16 MegaPixel)

Questa è una foto presa come campione:

macro fiore per test Google Photo

Qui un esempio di un dettaglio andando a prendere un’area al centro della foto con una misura di 567 x 567 px (quindi un ritaglio del file completo) in modo da poter osservare la differenza al “pixel”.

differenza tra foto originale e in alta qualità

Come vedete l’immagine compressa è leggermente ridotta come “superficie” rispetto a quella originale, mentre la qualità visiva sembra uguale: si può affermare che la differenza non si nota. Cosa differente però andando a controllare la dimensione: nell’immagine compressa il peso finale della foto è inferiore a 1 MB, mentre l’originale “pesa” poco più di 5MB.

 

Come attivare l’alta qualità o come passare alla qualità originale

Per effettuare il passaggio tra l’archiviazione in qualità originale e l’archiviazione in alta qualità occorre seguire pochi passaggi.

Nell’App Google Foto (disponibile per Android e per IOS), si può effettuare andando nel menù in alto a sinistra (☰) poi:

  • IMPOSTAZIONI
  • BACKUP E SINCRONIZZAZIONE
  • scheda DIMENSIONI CARICAMENTO.

oppure nel sito web photo.google.com, menù in alto a sinistra (☰) poi:

  • IMPOSTAZIONI
  • Dimensioni di caricamento per foto e video caricati solo tramite Web
  • scheda DIMENSIONI CARICAMENTO.

A questo punto ci permette di scegliere il tipo di archiviazione (qualità originale o alta qualità).

 

Si può fare in qualsiasi momento il passaggio?

Ovviamente si, potete utilizzare in qualsiasi momento l’alta qualità o quella originale, ma nessuno sistema può trasformare una foto in alta qualità (compressa) nel file “originale”. Se passate alla voce ALTA QUALITA’, tutte le foto presenti in Google Foto verranno compresse e l’operazione è IRREVERSIBILE.

Esempio: immaginiamo che avete 15GB di spazio e oggi caricate 3000 foto in QUALITA’ ORIGINALE (da 5MB ciascuna), lo spazio gratuito a vostra disposizione viene utilizzato tutto e potete optare per:

  • ACQUISTARE ALTRO SPAZIO

oppure

  • passaggio all’ALTA QUALITA’ (in modo da avere spazio di archiviazione illimitato gratuito per le foto)

Se effettuate il passaggio all’alta qualità tutte le fotografie verranno compresse e anche se in seguito selezionate nuovamente QUALITA’ ORIGINALE non riavrete più il vostro file originale. L’unica soluzione per mantenere il vostro file originale così come scattato dalla fotocamera (senza considerare l’acquisto di spazio extra) sarebbe la realizzazione di un backup (magari attraverso TAKEOUT di Google) in modo da avere una copia offline di tutti i file originali.

 

 

Vuoi scoprire di più su Google Foto? Qui tutti gli articoli

 

Hai dei dubbi? Contattaci su Twitter con l’hashtag #gHelp oppure per problematiche più complicate scrivi il tuo messaggio nel Forum di Google Foto